fbpx

Sabato 23 giugno 2018 si è tenuto a Milano, presso l’Istituto San Gaetano, il 1° Congresso INWA Italian Neighbourdhood Watch Association alla presenza delle autorità del mondo politico, istituzionale, delle forze di polizia e autorità internazionali. Nel corso del Congresso, si è discusso del delicato tema della cosiddetta Sicurezza Partecipata nell’ambito del Controllo di Vicinato (CdV).

Tra le tante presenze nazionali ed internazionali, ricordiamo i nomi di spicco del Congresso:

  • Francesco Caccetta, presidente dell’INWA nonché criminologo, scrittore e grafologo;
  • Leonardo Campanale, presidente di ANCDV(Associazione Nazionale Controllo di Vicinato);
  • Dott. Franco Antonio Pinardi, già Segretario generale della Confederazione Giudici di Pace C.G.d.P., della Confederazione Giudici Tributati C.U.G.I.T., Presidente del Tribunale Arbitrale I.L.S. nonché Presidente dell’Associazione Controllo di Vicinato città Metropolitana di Milano;
  • Karl Bruunbauer, presidente dell’EUNWA(European Neighbourhood Watch Association) di Vienna (Austria).

 

Lo slogan scelto per l’invito al Congresso non ha bisogno di commenti:

 

L’arte della guerra non consiste nel confidare che il nemico non verrà, ma nella sicurezza di accoglierlo adeguatamente. Non si deve presumere che non attaccherà, ma confidare nella propria inattaccabilità “(Sun Tzu).

 

1° Congresso INWA: ispirazione ed obiettivi

 

L’associazione INWA è un sistema integrato di Sicurezza Urbana.

In linea generale, l’Associazione Controllo di Vicinato (ACdV) in Italia applica il già sperimentato sistema ‘Neighbourhood watch’ (ndr: controllo di vicinato, in inglese) nato in America ed esteso, in seguito, in Inghilterra fino ad arrivare nel nostro Paese.

In particolare, Italian Neighbourdhood Watch Association INWA, si ispira all’EUNWA (European Neighbourhood Watch Association), agli scopi, criteri organizzativi ed operativi dell‘associazione di Vienna con cui è strettamente collegata.

INWA intende sviluppare iniziative che promuovano migliori condizioni di libertà e sicurezza (reali e percepite) a favore di tutte le persone presenti sul territorio nazionale a cui si aggiungono gli animali di compagnia (sempre più presenti nelle famiglie italiane).

 

Gli obiettivi principali sono tre:

  • Recupero della coesione sociale dei cittadini;
  • Eliminazione delle vulnerabilità ambientali e comportamentali per non dare ai criminali l’occasione di colpire;
  • Competenza nel fare segnalazioni qualificate alle Forze dell’Ordine.

L’INWA è presieduta dal criminologo Dott. Francesco Caccetta, forte della sua esperienza ultra ventennale nell’ambito della Sicurezza Urbana e della Sicurezza Partecipata e, più in generale, esperto sulla prevenzione del crimine.

 

Francesco Ciano di Più Sicurezza srl interviene al 1° Congresso INWA per presentare l’allarme VoKale

Anch’io, per quelle che sono le mie competenze di esperto in sistemi di sicurezza, ho avuto modo di partecipare al Congresso intervenendo in qualità titolare di Più Sicurezza.

Durante il mio intervento, ho presentato il primo sistema ad attivazione Vokale in grado di usare la voce come arma di difesa contro furti, rapine, aggressioni e situazioni di pericolo. Un sistema da me ideato, sviluppato e brevettato insieme alla variante ‘rosa’ Stop Stalking pensata per proteggere le donne vittime di stalking e violenza all’interno della propria abitazione.

Il sistema agisce ‘ascoltando’ lo stalker con un ‘orecchio’ diverso rispetto al ladro. Basta pronunciare una parola o una frase per far scattare l’allarme e la richiesta di aiuto, che viene inviata in tempo reale alle forze dell’ordine oppure a numeri preregistrati di amici e parenti. In questo modo, parte la richiesta d’intervento e soccorso immediato. La chiamata di soccorso può essere attivata tramite telefonata, SMS, e-mail o notifica push.

Chi riceve la chiamata può rispondere alla vittima o sentire in tempo reale cosa sta succedendo, ascoltare per capire se si tratta di una richiesta di aiuto, malore o rapina.

Provate ad immaginare quanto un sistema di allarme del genere possa rivelarsi utile e prezioso anche nell’ambito del Controllo di Vicinato.

 

Il Cavalier Dott. Franco Antonio Pinardi, insieme al Dott. Francesco Caccetta condottieri INWA

Insieme al cavalier Franco Antonio Pinardi, si è sentita forte la presenza del criminologo, scrittore e grafologo del Dott. Francesco Caccetta, presidente dell’INWA.

Oltre ad intervenire come relatore insieme a Leonardo Campanale, Francesco Caccetta ha presentato il suo libro “L’occasione fa bene al ladro II. Il Controllo del Vicinato”, che racchiude in sé preziose strategie operative di supporto per evitare i furti e le truffe.

In questo volume, l’autore fa una premessa:

Noi cittadini spesso ci lamentiamo per l’aumento dei reati contro il patrimonio chiedendo a gran voce un aumento delle forze di polizia a protezione dei nostri territori e delle nostre case. Forse scoprire che due terzi dei crimini dipendono dai nostri comportamenti ci aiuterebbe a modificare le istanze tramutando la rabbia in operosità e prevenzione”.

Scrivendo “L’occasione fa bene al ladro II”, Francesco Caccetta fornisce metodi semplici ed accessibili a tutti per difendersi da furti e truffe scartando a priori ronde o reazioni fisiche: i metodi si basano solo sulla “tipica ingegnosità italiana e l’antica formula del Capitale Sociale, l’insieme di reti sociali che si fondano sulla reciprocità e la fiducia e che, per anni, ha frenato l’aumento dei reati sia nelle metropoli che nei paesi. Il Controllo del Vicinato è una recente intuizione ma si basa su antiche abitudini. Se applicato regolarmente, il progetto di Sicurezza Partecipata può funzionare benissimo e rivelarsi un deterrente anti-crimine perfetto grazie all’interazione di cittadini volenterosi, amministratori ‘illuminati’ e forze dell’ordine”.

La sua grande esperienza nel campo ha spinto Dott.Francesco Caccetta ad utilizzare la criminologia come strumento per unire forze di polizia e cittadini contro i fenomeni di illegalità.

 

1° Congresso INWA presentato da Dott. Francesco Caccetta

Il presidente dell’associazione INWA Dott. Francesco Caccetta nel suo intervento ha spiegato il progetto scientifico che sta alla base del controllo del vicinato, e ha precisato che il progetto funziona se vengono rispettate le regole e la scientificità: “il progetto consiste molto semplicemente in gruppi di cittadini che hanno avuto una formazione e sanno esattamente come muoversi, che collaborano tra di loro e attivamente con le forze dell’ordine”.

Confermando di essere accreditati dal 2017 dal decreto Minniti e che tutte le prefetture hanno ricevuto una lettera che incentivava a favorire il controllo del vicinato.

Il dott. Caccetta ha ribadito che il progetto è appoggiato su tre pilasti:

  1. Coesione sociale
  2. Segnalazione qualificata alle forze dell’ordine,
  3. Eliminazione vulnerabilità ambientale e comportamentale.

Ha inoltre fornito dei consigli utili e pratici su come difendersi dai ladri e aiutare le forze dell’ordine ad individuarli, spiegando la psicologia del ladro e come ragiona.

 

Per fissare un appuntamento contattami al 800 96 70 78.

Grazie, a presto.

Francesco Ciano

Più Sicurezza: La Protezione Totale Per il Tuo Mondo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu