fbpx

PIANO DI SICUREZZA A SANREMO: CITTÀ BLINDATA TRA MISURE SAFETY & SECURITY

La 72° edizione del Festival della Canzone Italiana trasmessa in diretta TV su Rai1 con collegamento in Eurovisione è iniziata il 1° febbraio e si concluderà il 5 febbraio. Il Piano di Sicurezza a Sanremo era già stato predisposto da tempo da numerosi Comitati per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica a cura del Prefetto Armando Nanei, dai Tavoli Tecnici del Questore d’Imperia Giuseppe Felice Peritore.

Sono oltre un migliaio i giornalisti italiani e stranieri accreditati per seguire il festival che si sta svolgendo presso il Teatro Ariston di Sanremo. Come ogni anno, la kermesse canora più popolare d’Italia richiama l’attenzione di un elevato numero di persone ed un’ampia risonanza mediatica internazionale.

Oltre al rischio assembramenti non consentiti dalle attuali misure anti Covid, le Forze dell’Ordine sono impegnate in misure di safety e security capillari e scrupolose nell’intera area del centro cittadino, non solo al teatro Ariston.

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza di Imperia ha messo a punto un piano rafforzato per blindare l’area attorno al Teatro Ariston con controlli a tappeto e l’impiego di circa 200 agenti.

Quest’anno il livello di allerta è stato innalzato. Alle normali attività di vigilanza si affiancano servizi specifici: controlli ai varchi con metal detector, impiego di cani anti-droga e anti-esplosivi, di unità antiterrorismo e controlli della Polizia Postale per le minacce cyber.

PIANO DI SICUREZZA A SANREMO: 3 OBIETTIVI ATTENZIONATI

Gli obiettivi attenzionati dal Piano di Sicurezza a Sanremo sono tre: teatro Ariston, Casinò di Sanremo e Palafiori.

Naturalmente, il Teatro Ariston è il cuore pulsante dell’evento tra presenza di pubblico e programmi collaterali che hanno luogo negli spazi antistanti l’ingresso del teatro ed il Green Carpet.

All’interno del Casinò di Sanremo, sono stati allestiti uno studio televisivo da cui trasmettere un programma giornaliero e la sala per le Conferenze Stampa.

All’interno del Palafiori, l’area che ospita il Festival della Canzone Italiana, è stato allestito uno studio televisivo dedicato ad interviste, eventi culturali ed altre iniziative.

In queste tre aree, saranno particolarmente elevate le attività di verifica del possesso del Green Pass e del rispetto della normativa anti-Covid, tra cui il divieto di assembramenti.

PIANO DI SICUREZZA A SANREMO: LA MACCHINA DI SAFETY E SECURITY MESSA IN MOTO IN CITTÀ

Il Piano di Sicurezza a Sanremo predisposto dal Questore di Imperia in base alle indicazioni del Prefetto prevede:

  • L’invio di rinforzi da parte del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ovvero 120 unità tra cui Polizia di Stato;
  • Impiego di personale della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale e Capitaneria di Porto;
  • Reparti specializzati con competenze specifiche: bonifiche giornaliere dei cinofili e artificieri, controllo del territorio ad ampio raggio attraverso i Reparti Prevenzione Crimine che supportano le Volanti cittadine;
  • Presenza costante della Polizia Scientifica impegnata ad eseguire video riprese accurate e pronta a supportare eventuali attività di indagine (ordine pubblico e polizia giudiziaria);
  • Rafforzamento dei controlli sulle arterie stradali e ferroviarie da parte della Polizia Stradale e Ferroviaria;
  • Impiego delle unità specializzate Uopi e Sos della Polizia e dei Carabinieri per attacchi terroristici ed interventi in scenari operativi ad alto rischio.

Lo spazio aereo che sovrasta il centro cittadino sarà completamente interdetto. Potranno sorvolare l’area soltanto due droni autorizzati dalla Rai.

L’intero quadro operativo viene gestito e monitorato dal Centro per la Gestione della Sicurezza dell’Evento, la sala operativa interforze attivata all’interno del Commissariato di Sanremo. Le telecamere del Comune trasmetteranno alla sala operativa del Centro le immagini dei siti più sensibili (strade intorno al teatro, interno dell’edificio, ecc.).

CONTROLLO DELLE VIE DI ACCESSO E CYBERSECURITY

Sono previsti maggiori controlli rispetto agli anni scorsi anche delle vie di accesso al Teatro Ariston. Vengono monitorate dai Reparti Inquadrati e da personale territoriale allo scopo di evitare intrusioni inopportune.

Non meno importante è la cybersecurity: in virtù del protocollo siglato tra Rai e Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche, la Polizia Postale (tramite i suoi esperti informatici) controllerà la rete web per tutta la durata della kermesse canora da una sala operativa dedicata per scongiurare eventuali attacchi hacker o azioni mirate via Internet.

Restando in tema di sicurezza informatica, in piazza Colombo sarà presente dall’1 al 4 febbraio il truck multimediale della Polizia di Stato legato al progetto “Una Vita da Social” che prevede incontri formativi con gruppi di studenti finalizzati all’uso consapevole delle nuove tecnologie in Rete facendo attenzione ai problemi riscontrabili online e sapendo cogliere le opportunità offerte dal web. Questa iniziativa è rivolta anche ai genitori chiamati a seguire con attenzione i figli che iniziano ad utilizzare i dispositivi digitali.

Francesco Ciano
Francesco CIANO

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti sul mondo della sicurezza.

COMPLETA LA TUA ISCRIZIONE.

Riceverai a questo indirizzo una e-mail per la conferma di iscrizione