fbpx

FURTI IN CASA: COME DIFENDERSI DAI LADRI IN ESTATE E TUTTO L’ANNO

D’estate sale il timore dei furti in casa quando siamo in procinto di partire per le vacanze: pensare di lasciare disabitata la propria abitazione per un certo periodo più o meno lungo non provoca mai sensazioni piacevoli. Il primo pensiero va ai ladri. Di questi tempi, proviamo lo stesso timore tutte le volte che ci allontaniamo da casa solo per qualche ora, figuriamoci se dobbiamo assentarci per qualche giorno o settimana. C’è chi programma le vacanze o week end per volare verso altre città non necessariamente d’estate, quindi i consigli su come difendersi dai ladri che vi daremo valgono per la bella stagione come per il resto dell’anno.

Abbiamo scelto i 3 metodi più validi per tenere lontano i topi di appartamento in perenne agguato.

 

  1. Sistemi di sicurezza passiva contro i furti in casa

I sistemi di sicurezza passiva funzionano da barriera fisica per proteggerci dai furti in casa e da ‘visite’ tanto sgradevoli quanto pericolose: rientrano in questa categoria infissi, porte e finestre blindate, grate, inferriate, cancelli antifurto a finestre e porte, ecc.

È consigliabile anche installare vari punti luce all’esterno dell’abitazione utili nelle ore notturne per illuminare a giorno la casa, il giardino, le zone circostanti e scoraggiare le intenzioni dei ladri.

Infissi ed una porta blindata con chiavi conformi al sistema di sicurezza europeo sono fondamentali per scoraggiare almeno i ladri meno esperti. Esistono in commercio diverse tipologie di porte blindate: dalla classe 1, la meno sicura, alla classe 6, capace di resistere anche a strumenti elettrici utilizzati per lo scasso.

Le inferriate e gli infissi blindati sono consigliabili a chi abita al piano terra o, comunque sia, in quartieri poco affidabili.

Sono molto validi contro i furti in casa anche i sistemi di blocco delle serrande e gli impianti di allarme professionali.

Le spese di installazione o sostituzione di sistemi di sicurezza passiva sono detraibili ai fini IRPEF sino al 50%.

 

  1. Sistemi di videosorveglianza nei condomini

Un altro strumento di sicurezza passiva è rappresentato dai sistemi di videosorveglianza nei condomini. Un condomino può installare singolarmente ed autonomamente videocamere di sorveglianza senza autorizzazione del condominio ma con l’obbligo di informazione, di darne notizia agli altri condomini, e soltanto se il sistema riprende esclusivamente le aree di sua proprietà.

In caso di installazione di videosorveglianza per il condominio, è necessario convocare un’assemblea condominiale ed ottenere il voto favorevole della maggioranza che rappresenta metà del valore dell’edificio. Per il bene della vostra sicurezza ed anche per quieto vivere, fare amicizia col vicinato conviene sempre. Chiedere ad un vicino di avvisarvi in caso di rumori o movimenti sospetti comunicando il vostro numero di telefono (magari per avvisare le forze dell’ordine, in caso di emergenza) è sempre cosa buona e giusta.

Per il resto, ricordarsi di chiudere balconi, finestre e porte prima di uscire o di aprire ad uno sconosciuto senza togliere un’eventuale staffa, gancio di blocco o catenella alla porta è il minimo che si possa fare.

 

  1. Sistemi di sicurezza attiva antintrusione

Per tutelarci dai furti in casa, ai sistemi di sicurezza passiva possiamo abbinare quelli di sicurezza attiva antintrusione. Quali sono? Sono i sistemi di videosorveglianza dotati di telecamera esterna con collegamento a Internet e monitoraggio da remoto tramite PC o smartphone. Anche un sistema di allarme antifurto interno all’abitazione è un sistema attivo: si compone di centralina (il cervello), sensori (gli occhi) e dispositivi di comando (telecomandi, radiocomandi, chiavi o tastiere con cui attivare o disattivare la protezione). Esistono tante tipologie di sistemi antifurto attivi: a onde radio, con o senza fili, ecc.

Potete scegliere tra due differenti modalità di protezione:

  • Perimetrale, per proteggere l’esterno della casa, che attiva automaticamente l’allarme (sirena) nel momento stesso in cui i ladri riescono ad aprire porte o infissi;
  • Volumetrica, ovvero dotata di speciali sensori installati in vari punti all’interno dell’abitazione: non appena i sensori rilevano la presenza, la temperatura corporea o il movimento di una persona, scatta l’allarme collegabile con le forze dell’ordine per richiedere un intervento tempestivo.

Abbinare un sistema di sicurezza perimetrale ad uno volumetrico significa garantire una protezione completa sia alla casa sia alle persone.

Il sistema di sicurezza antifurto attivo più avanzato ed efficace resta, ad oggi, il Nebbiogeno.

Più Sicurezza è stata una delle prime aziende italiane a crederci, diversi anni fa. Ha sventato, finora, il 98% dei furti perché riesce a creare, in pochi secondi dall’effrazione, una barriera fumogena in grado di far scappare i ladri. È più rapido dei ladri specializzati in furti con spaccata che, di solito, agiscono nell’arco di 3 minuti. A partire dai primissimi secondi dall’effrazione, grazie ad una serie di sensori volumetrici di rilevamento dei movimenti, l’ambiente (e i ladri) vengono avvolti da una fitta e densa coltre di nebbia (atossica ed ecologica) che disorienta, impedisce di vedere e, quindi, di rubare. L’unica cosa che il ladro può fare, a quel punto, è mettersi in fuga. La nebbia si mantiene densa e fitta per almeno 20 minuti. Questo dispositivo dall’ingombro minimo può essere collegato ad un sistema di allarme in comunicazione con le forze dell’ordine o di un servizio di vigilanza per farli intervenire tempestivamente. Funziona anche nei camper, il consumo elettrico è molto contenuto ed è fiscalmente detraibile del 50%.

Consigli utili per evitare furti in casa

Esistono semplici accortezze e piccole strategie che potrebbero scongiurare i furti in casa, specie quando siete in vacanza.

Vi diamo qualche consiglio che potrebbe rivelarsi molto utile in questo senso:

  • Fate ritirare la posta ai vicini di casa per evitare di accumularla nella cassetta e di lasciar intuire la vostra assenza prolungata in casa;
  • Se avete un giardino evitate di far crescere siepi o alberi vicino alle finestre perché darebbero ai ladri un ottimo supporto per arrampicarsi;
  • Lasciate una o più luci accese in casa oppure installate un piccolo dispositivo luminoso dotato di timer programmabile (che si accende e si spegne in determinati orari) per depistare i ladri facendo loro credere che non sia disabitata;
  • Riponete gioielli ed oggetti di valore in posti insoliti evitando i soliti armadi, cassetti, interni dei vasi, ecc. oppure assicurateli in una cassaforte;
  • Usate con moderazione i social network, non tenete sempre attive funzioni come la geolocalizzazione che possano fornire informazioni sui vostri spostamenti, orari, frequentazioni. Anche i commenti sono geolocalizzati e pubblicare foto delle vostre vacanze in tempo reale non è consigliabile. I ladri usano anche questi canali per informarsi;
  • Utilizzate chiavi a duplicazione controllata, non riproducibili in qualsiasi ferramenta ma solo in centri specializzati e, comunque sia, non date facilmente le vostre chiavi di casa a persone di cui non vi fidate o che non conoscete abbastanza.

“Se sei alla ricerca di un sistema di sicurezza telefona 800 96 70 78 per fissare un appuntamento”

Grazie, a presto.

Francesco Ciamo CEO di Più Sicurezza

Francesco Ciano

5 Commenti. Nuovo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu